cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

sabato 7 gennaio 2012

Lenticchie a Capodanno.... e per tutto l'anno!

Le lenticchie si sa, oltre ad essere buone, sono anche varie. 
Ce ne sono di tanti tipi e di diverse provenienze. 
Ma tutte, consumate alla fine dell'anno, dicono portino fortuna. Tuttavia, a mio parere, la fortuna più grande rimane quella di poterne mangiare almeno un piatto alla settimana!
Avevo deciso di preparare questa ricetta per Capodanno per utilizzare lo speck in alternativa al solito zampone, che personalmente non apprezzo particolarmente tranne che non sia di ottima qualità, meglio artigianale. Ma la sera di Capodanno siamo stati a casa di amici e la preparazione delle lenticchie era già stata prenotata. Così ho deciso di prepararle oggi.... perchè mi era rimasta la curiosità di provare questa ricetta, presa da Sale e Pepe di Gennaio 2011, anche se ho modificato le quantità che mi sembravano eccessive in alcuni casi e la pasta l'ho fatta in casa.
A cose fatte, posso dire che questa ricetta, preparata utilizzando il burro al posto dell'olio, con il profumo di speck e di funghi porcini, insieme alle tagliatelline all'uovo, mi ha fatto pensare ad un piatto che potresti trovare in quei fantastici rifugi di montagna, a gestione casalinga dove si mangia come a casa!  E col freddo di questi giorni il gioco era fatto! 
I piccoletti hanno apprezzato quanto gli adulti, quindi ho deciso di condividerla subito!


Ve la passo con le modifiche da me effettuate.  


Ingredienti 
per 4 persone:

200 gr di tagliatelline all'uovo
120 gr di lenticchie piccole
10 gr di porcini secchi
100 gr di speck a fettine
40 gr di porro
un cuore di sedano con foglie (40gr)
50 gr di burro
noce moscata
2 cucchiai di semi di papavero
brodo preparato con dado vegetale Bimby
sale, pepe

Per la pasta:
se volete fare la pasta fatta in casa potete prepararla utilizzando 150 gr di farina 0 + 50 gr di semola, 1 uovo grande e 1 cucchiaio di olio. Se utilizzate il Bimby mettete tutti gli ingredienti nel boccale: 2', vel. spiga.
Lasciate riposare l'impasto, quindi stendetelo con la macchinetta della pasta fino al penultimo foro. A quel punto ripassatelo con il taglia pasta oppure ritagliatela a mano facendo delle tagliatelline - considerate circa la metà della larghezza delle normali tagliatelle, e lasciate asciugare.

Preparazione condimento:
Mettete nel boccale 750 gr di acqua e 1 cucchiaino di dado vegetale Bimby: quindi mettere le lenticchie precedentemente lavate nel cestello che posizionerete dentro al boccale: cuocere il tempo di cottura delle lenticchie, a Varoma, vel. 1, antiorario. A fine cottura, tirate fuori il cestello e lasciate sgocciolare le lenticchie.
Nel frattempo fate bollire pochissima acqua in cui metterete i funghi secchi per farli rinvenire. 
Nel boccale asciutto tritate un po di foglie di sedano: a boccale chiuso, posizionate vel. 5-6 e aggiungete dall'alto le foglie di sedano. Fate andare per circa 4-5''. Mettete le foglioline tritate da parte. 
Mettete nel Bimby il resto del sedano e il porro: tritate 5' vel. 5-6. Tenete da parte 4 fettine di speck e tritate a mano, grossolanamente il resto. Aggiungetelo agli odori insieme a 50gr di burro e fate rosolare: 5', 100° vel.1, antiorario. Unire quindi i funghi strizzati e tritati con 40 gr della loro acqua e un pizzico di sale e pepe. 
Cuocere: 10', 100°, vel. 1 antiorario. 
Aggiungere quindi le lenticchie scolate, aggiustare di sale, aggiungere il pepe e una grattugiata di noce moscata. Proseguire la cottura per altri 4', 100°, vel.1 antiorario. 

Nel frattempo cuocere la pasta e far rosolare le fettine di speck in una padella antiaderente, capace poi di contenere la pasta e il suo condimento. Quando lo speck sarà pronto tenerlo da parte e tostare nella stessa padella i semi di sesamo. Far cuocere la pasta al dente - se fatta in casa 1-2 min. al massimo - prenderla con un servi spaghetti insieme a poca acqua e aggiungerla nella padella con i semi di papavero. Aggiungere subito il sugo di lenticchie e se necessario un po di acqua di cottura della pasta. Saltare per qualche minuto e servire subito guarnendo i singoli piatti con una fetta di speck tostata e le foglie di sedano tritate - che io ho dimenticato!:(

Buona domenica! 


Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...