cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

mercoledì 23 gennaio 2013

Bastoncini di pollo o meglio... di gallina bollita!


Immagino che il freddo che ci accompagna da qualche settimana in tutti Italia, vi avrà di certo fatto propendere almeno un giorno di preparare un bel brodo di pollo - o di gallina vecchia, chi ha la possibilità di averne un pezzetto, magari ruspante. Era da un po' che volevo postarvi questa ricetta, perchè il brodo io l'avevo preparato per Natale. Approfittando di un pezzetto di gallina da brodo e di qualche zampa che insaporisce - mi sento sadica quando faccio queste descrizioni, ma così è - ho preparato il brodo per cuocere dentro i cappelletti di cui mia suocera ci aveva omaggiati. 


Consumati i cappelletti in brodo, della carne e delle verdure bollite che si fa? Buttarli, giammai! Normalmente ci piace mangiarla anche con poco limone spremuto sopra. Ma stavolta ho fatto la "moltiplicazione dei beni"! 
No, no, nessun miracolo! Mi sono sentita proiettata indietro nel tempo, a quei racconti di contadini che facevano il sugo con due polpette e molte patate. 
Per fortuna non siamo a quei livelli, ma trovo una particolare soddisfazione quando con poco, pochissimo, riesco a tirar su una cenetta niente male! Come posso chiamarli... bastoncini di pollo, cibo di strada... chiamateli voi, e provateli se vi va, ne vale la pena!:-)


Per il brodo:

1/4 di gallina da brodo
1 patata media
1/2 cipolla rossa
2 carote
chiodi di garofano
2 cucchiaini di dado vegetale

per i bastoncini

200 gr di carne (cioè la polpa della gallina bollita)
120 tra carote e patate bollite nel brodo
80 gr pane raffermo
40 gr di parmigiano
20 gr pecorino (io maiorchino)
1 scorza di limone
prezzemolo ( o basilico)
1 foglia di salvia

uovo
pan grattato
olio per friggere


Preparate il brodo mettendo la carne, le verdure e il dado contemporaneamente in acqua. Fissate sulla cipolla i chiodi di garofano. Cuocere per un paio d'ore. Lasciare quindi raffreddare. 


Disossare e tenere da parte la carne insieme alle verdure - tranne la cipolla. 
Nel caso ne aveste bisogno, preparate prima il pan grattato che vi servirà per impanare i bastoncini. Io lo preparo col Bimby: pochi secondi a vel. 8-9. Tenere da parte.  
Mettere quindi nel boccale il pane raffermo, i formaggi, una scorzetta di limone, prezzemolo e/o basilico, qualche foglia di salvia. Tritare, pochi secondi, vel. 8-9. 
Aggiungere quindi la carne e le verdure bollite. Aggiustare di sale e pepe se preferite, quindi tritare: pochi secondi a vel. 5, fino a che tutti gli ingredienti non saranno amalgamati. 

L'impasto risulterà consistente, tipo polpettone. 
Fate dei filoncini, provate a renderli squadrati e tagliateli della misura che preferite. Passate i bastoncini nell'uovo e nel pangrattato e quando saranno tutti pronti, friggeteli a fuoco moderato finché non saranno dorati. 
Serviti con una insalatina mista. 

Con questa post partecipo al contest "La cucina del riciclo" ideato da Dauly di "Cucchiaio e Pentolone"



Alla prossima!
Maria Luisa:-) 




7 commenti:

  1. Ma che idea fantastica, amica cara! Davvero, hai creato dei gustosissimi bastoncini che paiono essere fatti ad hoc, nemmeno per riciclo! Davvero notevoli.. complimenti a te e alla tua fantasia! :) Un abbraccio stretto, tvtb! :)

    RispondiElimina
  2. grazie per essere passata da me,anch'io da oggi ti seguo :)complimenti per questa fantastica idea,in cucina non si butta mai nulla e questi bastoncini di gallina sono strepitosi...brava ...a presto ^_^

    RispondiElimina
  3. ciao Maria Luisa,
    in casetta nostra si fa molto spesso il brodo e
    proprio con il pezzetto di gallina o cappone in
    questo periodo e la ricetta dei tuoi bastoncini
    è perfetta per noi.
    Siamo convinte che siano una delizia e al prossimo brodo
    li prepariamo.
    COMPLIMENTI e
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  4. *Grazie per questa deliziosa ricetta che una riciclona come sono io non può certo farsi sfuggire ;-)
    *Grazie per il tuo commento che mi ha fatto venire una nuova idea... la prossima volta li farò in formato ridotto tanto per invogliare i nipotini!
    Tante serene e gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  5. buongiorno MariaLuisa, mi è piaciuta tanto questa ricetta che, non solo l'ho copiata subito perchè è da fare immediatamente, ma mi sono anche iscritta come follower; complimenti!

    RispondiElimina
  6. e io che d'inverno faccio il brodo tutte le domeniche non rubo questo modo di riciclare carne e verdure??
    rubo eccome, grazie per avere partecipato alla raccolta!

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...