cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

venerdì 25 gennaio 2013

Risotto al nero di seppia


Finalmente anch'io sono approdata a Eataly. Giusto domenica scorsa. Pioveva che pioveva. 
Ho mollato tutti e mi sono avviata, da sola, volevo proprio andare a zonzo e osservare tutto. 
Al banco del pesce mi si avvicinano per un intervista con microfono e telecamera, prendendomi in contropiede visto che ero intenta a vedere che pesce c'era e da dove arrivava, e mi dicono che Coldiretti comunica che gli italiani per  via della crisi rinunciano al pesce al venerdì come da tradizione. 
Non è una bella notizia. La crisi c'è, si vede, si sente. Ma com'è che l'Italia è un paese circondata da 3 mari e siamo costretti a rinunciare al pesce!??? 

Rispondo, senza pensarci molto, che forse sarebbe meglio comprare un po' di pesce fresco spendendo gli stessi soldi che spendi per i bastoncini di pesce confezionati, che in proporzione al pesce che trovi dentro paghi in realtà troppo! E che per pesce non si deve intendere sempre pesce spada, tonno, aricciola, totani e calamari, e aragoste o gamberi (che hanno poche spine) ma che ci sono moltissimi pesci azzurri, che non costano tanto e ci fai un pranzo o una cena spendendo il giusto!

Ok, vado via, non mi preoccupo di verificare chi sono, per che canale trasmettono. Magari fermano altri e figurati se pensano a mandare in onda, su un qualsiasi canale, giusto l'intervista a me!!! 

Il giorno dopo la mia vicina di casa mi suona al campanello per chiedermi un'informazione e poi mi dice:"Ma senti un po', ma ti hanno intervistata in un grande supermercato che parlavi del pesce, che dicevi che ci sono tanti pesci buoni a poco prezzo etc? Mi sembravi tu, non mi ricordo su che canale." Ecco, e io che non l'avevo detto a nessuno di accompagnarmi che volevo andarci da sola, e invece chi ha visto non so' quale trasmissione, mi hanno scoperta subito!!! 


Di Eataly Roma vi parlerò un'altra volta. Vi anticipo che non ho un'idea del tutto positiva. Ma ve ne spiegherò anche i motivi. 

Oggi, voglio sono motivarvi a preparare ancora il pesce fresco, a comprare solo pesce di "stagione", poco ma buono. 
Ve ne avevo già parlato qui
Date anche un'occhiata a questo sito.
Questo è l'unico modo per affrontare la crisi senza rinunciare a tutto!:-) 

Ingredienti per 4 persone: 

una seppia fresca - 300/400 gr 
il sacchetto di nero tenuto a parte 
350 riso arborio
250 gr di passata di pomodoro (io quella autoprodotta) 
40 gr di olio (io 1315 della Soc. Agr. Doria
50 gr di vino bianco 
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
dado vegetale (o sale q.b.)
600 gr di acqua calda

Lavate la seppia e tagliatela a tocchetti non molto piccoli. 
Procedo col Bimby. 
Lavare e asciugare il prezzemolo. Con le lame avviate a vel. 7, far cadere il prezzemolo dal foro. Pochi secondi - 3,4 - il prezzemolo è tritato. Tenete da parte. 
Mettere nel boccale 40 gr di olio evo insieme all'aglio: 4', 100°, vel. soft antiorario. 
Aggiungere la seppia: 5', 100°, vel. 1, antiorario. 
Sfumare con il vino: 2', varoma, vel. 1, antiorario. 
Aggiungere la passata e far cuocere: 15', 100°, vel. 1, antiorario. 
Nel frattempo portate a bollore l'acqua in un pentolino o bollitore.
Passato il tempo, aggiungete il sacchetto con il nero e procedete ancora qualche minuto finchè non si sarà amalgamato. Non importa che diventi subito nero. Continuerà a sciogliersi e a colorare il sugo durante la cottura del riso. 
Aggiungete il riso. Insaporite: 2', 100°, vel. 1, antiorario. Quindi aggiungere l'acqua calda e il dado. 
Cuocere il tempo necessario indicato sul pacchetto del riso (meno i due minuti di tostatura). Se necessario, controllate qualche minuto prima della fine della cottura, e aggiungete ancora qualche mestolo di acqua. Può dipendere dalla densità della passata utilizzata. 
Servite il riso, spolverando con il prezzemolo tritato. 

In alternativa, preparate il sugo e condite gli spaghetti.

Utilizzando le indicazioni sopra, potete procedere allo stesso modo in una pentola in cui potrete poi aggiungere anche il riso. 


Quand'ero piccola mi piaceva un sacco mangiare la pasta con il nero di seppia - normalmente spaghetti o linguine - perchè si faceva a gara a chi diventava la bocca più nera. La prima volta che ho proposto questo piatto ai miei figli, vedendo questo contenuto tutto nero nel piatto.... vi lascio immaginare la reazione! 
Gli ho spiegato cosa succedeva a mangiarne un po' e per lo sfizio di vedersi bocca, denti e lingua neri, avanti e indietro per guardarsi allo specchio, hanno spazzolato tutto e adesso mi chiedono "quando la riprepari?" 

Alla prossima!
Maria Luisa:-) 





6 commenti:

  1. Brava!!! Bello il tuo post, belle le foto del tuo bimbo con la bocca impiastricciata di sugo nero!!! e complimenti per la ricetta, da brava veneziana l'ho letta con calma, sai per noi il riso al nero di seppia è sacro, ed è perfetta!!!! non seguo il metodo Bimby, mi spiace, a me il risotto piace coccolarlo dal primo all'ultimo minuto, ma vedo che i tuoi risultati sono ottimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo molto il tuo commento, grazie!:-) Detto da una veneziana lo prendo come complimento doppio!:-) ho seguito le indicazioni della mamma e a questo punto possiamo dire che da Venezia a Messina, il sugo al nero di seppia si cucina allo stesso modo!:-) Grazie per essere passata:-) a presto

      Elimina
  2. Ma stellaaaa! A parte che hai fatto un'intervista perfetta.. non potevi dire cose migliori!! Ma io volevo vedertiiii!! Uff. Sai, non ho il Bimby ma questo risotto è a dir poco delizioso.. e come ha apprezzato il tuo bimbo :))) Un abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ely, il Bimby mi da una mano, ma sono certa che anche senza Bimby sai prepari dei risotti perfetti che sono buoni solo se metti dei buoni ingredienti - in questo caso dall'olio, alla seppia, al nero vero (non la bustina) al riso. Il procedimento è come in pentola, solo che non devi stare a controllare se ti si brucia... fa tutto da solo! un abbraccio anche a te!:-)

      Elimina
  3. Complimenti per la risposta all'intervista!
    Il riso è speciale da provare al posto della solita pasta.
    La gara la fanno anche i grandi :)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Cara Maria Luisa, molti complimenti per il bellissimo blog! Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line: attraverso bellissime immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti e migliaia di visitatori al giorno, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...