cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

giovedì 5 gennaio 2012

"Braciole" messinesi

Questi spiedini, che in Sicilia chiamiamo Braciole, sono molto diffuse e apprezzate nel messinese. Si acquistano normalmente in macelleria, già pronte, per la felicità di adulti e bambini. Sono facili e veloci da cucinare ed è un ottimo secondo accompagnato da una fresca insalata, ma d'inverno diventano un piatto unico se li accompagnate con il puré.
Ogni macellaio ha la sua "versione". Di solito ne faccio una bella scorta da congelare appena arrivo a casa, ma questa volta abbiamo spazzolato tutto ed essendone rimasta sprovvista, ho provato a farle in casa! Il risultato è stato apprezzato sia dal maritino che dai figlioletti!:-)
Quindi ho deciso di condividere la ricetta.





Ingredienti per 6 braciole: 

500 gr di carne per spiedini, tagliata sottile
pane raffermo
scamorza
olio evo
spiedini

Varianti: 
  1. Prosciutto cotte a fette
  2. Pancetta tagliata a fettine sottili


Preparazione

Preparate il pan grattato con il pane raffermo. Io lo preparo nel Bimby aggiungendo anche qualche goccia di olio evo. Tagliate la carne in modo da ottenere dei rettangoli di 10cm x 4-5cm circa. Fate in modo che siano più o meno tutte uguali, almeno in larghezza. Ripassatele nell'olio, quindi nel pan grattato solo da un lato mentre sull'altro lato mettete la centro un pezzetto di scamorza e avvolgete la carne per creare l'involtino. Procedete fino ad esaurimento degli ingredienti e infilate 5 involtini per volta, utilizzando due stecchini.
Si possono cuocere in padella, in forno o sulla griglia.

La variante 1 prevede oltre alla scamorza anche un po di prosciutto all'interno dell'involtino.
La variante 2 prevede che l'involtino sia avvolto in una fettina di pancetta. Questa variante si presta meglio per la cottura in forno e alla griglia. In padella rimane troppo "grassa".

Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...