cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

venerdì 16 marzo 2012

Sofficini... a modo mio!

Chi si ricorda la canzone di Raf, se non erro presentata a Sanremo ('89? '90?), quella che diceva: 
"cosa resterà di questi anni '80?" 
Non che mi facesse impazzire quella canzone, ma gli anni '80 sono stati decisivi per quelli successivi. 
E oggi, col senno di poi, rivedo quegli anni dentro a quella canzone. 
Senza entrare in questioni politiche, filosofiche o di pensiero, ma basta guardare l'evoluzione dei supermercati dagli anni '80 in poi. I piccoli sono spariti, con i loro sacchi di legumi, qualche bottiglia di gassosa, chinotto e coca-cola (rigorosamente in bottiglie di vetro che poi riportavi indietro), qualche saponetta e sapone di marsiglia ... per dare spazio a chi poteva ospitare scaffali sempre più lunghi pieni di  biscotti, merendine confezionate, succhi di frutta, salse pronte all'uso e soprattutto banchi frigo dove tenere prodotti surgelati. Dai semplici frigo dei gelati - degli anni '70 - cominciano sempre più in maniera preponderante a fare capolino filetti di merluzzo, bastoncini di pesce panato, vongole e non so che altro con annesso martellamento pubblicitario via etere.

Alla parola "sofficini" ancora oggi mi torna in mente quella pubblicità con i sofficini nel piatto, che ci appoggiavano sopra la forchetta e sembrava diventasse una bocca sorridente, con un caldo e filante ripieno. Anche a voi fa lo stesso effetto?
L'effetto novità ci portava a provare tutte queste cose. Certo a vederli - come spesso accadeva - non sembravano esattamente quelli della pubblicità... così man mano ci si disamorava! 

Qualche sera fa ero a corto di idee per la cena. 
Apro il frigo per farmi ispirare da qualcosa e trovo qualche resto qua e là... 
Mettere insieme tutto non andava bene, non legavano. 
E all'improvviso mi è tornata in mente una ricetta che avevo trovato per caso su Zenzero e Cannella qualche tempo fa. Proprio così: era la sera giusta per provare i sofficini. Ogni tanto fa bene anche il fritto!!!


Ed ecco a voi la ricetta bimbyzzata. 
Per il procedimento di base ho fatto riferimento alla ricetta postata qui.
Se non avete il Bimby potete seguire il passo passo qui 

Ingredienti

1 tazza di latte
1 tazza di farina 0
1 noce di burro
sale
1 uovo
pangrattato

Ripieno: a piacere. 
suggerimenti
pomodoro, mozzarella e origano
prosciutto e mozzarella
spinaci e mozzarella
ai funghi e scamorza

e/o tutto ciò che vi suggerisce la vostra fantasia - 
o come nel mio caso - il vostro frigo!

Per preparare la sfoglia col bimby ho seguito questo post che per comodità vi riporto su questa pagina. 
Mettere il latte, il burro e il sale nel boccale: 5', 100°, vel. 2.
Aggiungere quindi la farina: vel. 6 finché l'impasto non si stacca dalle pareti del boccale. 
Lasciar finire di cuocere con il calore interno per 10'. 
Ogni tanto fare andare a vel. 6. 
Quindi tirate fuori l'impasto e lasciate raffreddare completamente, avvolgendo l'impasto nella pellicola.
Quando sarà freddo stendete l'impasto alto 3mm e tagliate con una tazza o con il taglia ravioli, diametro di 10 cm.  
Ponete il vostro ripieno sulla metà del cerchio e chiudete, aiutandovi nel caso inumidendo il bordo con dell'acqua. 
Ripassate i sofficini nell'uovo, quindi nel pangrattato. 
Quando saranno tutti pronti cominciate a friggere o metteteli in forno con un filo d'olio, a 200° per 20-30' (dipende dal forno) o finchè non saranno dorati. A metà cottura girateli.
Si possono anche congelare già pronti: 
sono più facili da friggere, sia che li facciate fritti o al forno.

Il ripieno, come detto, questa volta è stato fatto con i resti del mio frigo. 


Quindi qualcuno è stato fatto con pomodoro e mozzarella, altri con pesto, altri con una salsa di melanzane e con peperoni in agrodolci, ultimi vasetti di conserve della scorsa estate.

La copertura è un pò scura perchè è proprio il pane con la crosta scura che a casa nostra solitamente rimane e quindi diventa pan grattato.


La prossima volta li proverò al forno e vi farò sapere. 

Anche con questa ricetta partecipo al contest "Come quelli comprati" ideato da Valentina di Ritroviamoci in cucina.



4 commenti:

  1. uh...ma che buoni! sicuramente più sani di quelli confezionati!
    abbracci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è dubbio!:-) sono pienamente d'accordo!:-) Grazie

      Elimina
  2. Grazie per la ricetta, pochi minuti e la trovi in lista. :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina! buona giornata!:-)

      Elimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...