cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

martedì 6 marzo 2012

Pane e olio a merenda

Come vi avevo anticipato sul post del pane di semola, la settimana scorsa c'è stato un momento che ero invasa dal lievito madre e mi sono messa ad impastare di tutto. 
E oltre al pane di semola ho voluto testare il pane bianco. 
 
Quando ho sfornato queste ciabattine croccanti e profumate, mi è tornata in mente la merenda che amavo di più da piccola: pane bianco appena sfornato con sale olio e origano.... che meraviglia! 
 
Una mia zia faceva il pane bianco buonissimo. Aveva una sorta di garage attrezzato con il forno a legna e quand'era il giorno del pane, passare lì davanti era una goduria. Ci regalava delle pagnotte calde calde. Correvamo a casa in fretta in fretta, per evitare che si freddassero troppo, tagliate a metà, aggiunto un po' di sale, olio buono e origano profumatissimo. 
Che merenda meravigliosa: tra i miei ricordi occupa sicuramente il primo posto e quando posso la preparo anche ai miei piccoli. Anche loro apprezzano! Una merenda sana e buona. 
Mi riporta a tempi in cui le merende non esistevano quasi, neanche al supermercato. 
Era la merenda che legava le generazioni, che mi legava anche a mio nonno, classe 1905, morto nel 2007. 
E a quelle generazioni che hanno fatto del pane il loro alimento base e il companatico spesso era 'u ciauru', il profumo - fosse un pezzetto di mortadella, salsiccia o semplicemente di cioccolata, al tempo piuttosto rara.... 
 
Ed è proprio quello che voglio proporre a Mattia per la sua merenda, 
anche se il pane è un po' lungo da fare. 
Quanto alla bevanda per accompagnare questa semplice e gustosa merenda, suggerisco una spremuta di arance vaniglia, che non sono diffusissime, ma io le mangiavo quando vivevo in Sicilia. 
Chi aveva un pezzetto di terreno, tra le arance aveva di certo un albero di arance vaniglia. 
A me sono sempre piaciute per il sapore delicato che hanno. 
Quando le trovo ne faccio scorpacciate. 
 
Ingredienti per 8-10 panetti di Pane bianco
 
200 gr di acqua
100 gr di latte
10 gr di zucchero
20 gr di olio
120 gr di lievito madre
350 gr di farina 0
100 gr di manitoba
10 gr di sale
 
Per il procedimento fate riferimento alla ricetta del pane di semola che trovate qui
Dopo le pieghe e la seconda lievitazione, dividete l'impasto in panetti da 100 gr ciascuno e lasciate riposare il tempo che scaldate il forno. Prima di infornare spennellare con acqua e olio - 2 parti di acqua e  1 di olio - e infornate per 30' circa.
 
Appena tiepidi tagliate a metà e farcite come sopra. L'origano deve essere quello "vero": purtroppo quello acquistato al supermercato non profuma di nulla. In Sicilia si raccoglie quello selvativo a primavera inoltrata e messo a essiccare legato a mazzetti. Profuma anche per anni... 

Aggiungete una bella spremuta di arance vaniglia, che addolciscono la giornata e il gioco è fatto!:-)

Con questa gustosa merenda partecipo al contest di Eleonora  di Burro e Miele dedicato al piccolo Matti, dal nome "Fare Merenda mi piace...da Matti", nella categoria merenda salata.


nonché al contest di Roberta, di In cucina con Roberta per il suo contest "A spasso nella Storia"


e al contest ideato da Luna de' "I pasticci di Luna" dal nome "Le ricette della Carestia", nella categoria ricette rivisitate (il pane bianco non era così diffuso durante la carestia)

4 commenti:

  1. Ciao Maria Luisa, il tuo post è bellissimo e mi ha emozianata leggendolo proprio perchè hai colto lo spirito del mio contest. Hai scelto una ricetta buonissima e la merenda perfetta.
    Purtroppo però da regolamento nel mio contest sono ammesse solo ricette che partecipano ad un massimo di 2 contest (compreso il mio), pertanto la tua ricetta purtroppo non può essere ammessa, se partecipa ad altri 2 contest... mi spiace molto perchè è proprio bella.
    Ovviamente sei sempre invitata a partecipare con altre ricette (anche perchè non ho posto limiti), quindi ti aspetto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, scusami, ma con tanti contest e tante regole, mi dispiace mi è sfuggito. In realtà non sono certa della mia partecipazione al contest di Roberta. Cioè non so se la ricetta è adeguata. Grazie intanto per i complimenti e per avermi comunicato la regola. Magari ne tengo conto nel caso avessi qualche altra ricetta.
      baci

      Elimina
  2. Una delle mie merende preferite in assoluto. complimenti per il magnifico pane e grazie di aver partecipato

    RispondiElimina
  3. La merenda perfetta! Mia nonna me lo preparava sempre dopo la scuola!
    Mi piace molto il tuo blog, appena scoperto! A presto
    Claudia
    http://petitecuilliere.blogspot.com/

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...