cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

venerdì 19 aprile 2013

Cornetti al cioccolato di zio Piero


L'arrivo improvviso del caldo mi ha costretta a fare un cambio di stagione in fretta e furia, almeno per i bambini. Fino a questo momento sono sempre riuscita a non farmi prendere in contropiede perchè approfitto puntualmente degli sconti per prendere almeno due tre cambi di una taglia in più per l'anno successivo per averli pronti in situazioni come queste: freddo o caldo improvviso. Ma quest'anno a spiazzarmi è stato Riccardo! Vado a prendere le scatole che avevo messo via l'autunno scorso e sopra c'era scritto: Primavera-Estate Bambini, 6-7 anni, no 8 anni! Ahia, cominciamo male! Questo vuol dire che lo scorso anno probabilmente non avevo trovato nulla della sua taglia. Il giorno dopo gli faccio mettere un pantalone 7 anni che è probabile gli andasse bene solo perchè "usato" e corro a comprare qualcosa in un outlet vicino. Prendo taglia 8 - Riccardo compie 8 anni a Luglio - e torno a casa convinta di aver risolto! Si, risolto, a metà! Nel senso che le tute ok, ma le cose estive e le magliette... sembrava un insaccato! Gli provo i pantaloncini e gli chiedo:"Li senti stretti?" "Uhm, medio, diciamo 'mediocre'!" "Vabbè, non è il caso! meglio se prendiamo la taglia più grande (10 anni). Mi chiede:"Ma nonno Nunzio dove li trovava i vestiti di taglia 101 anni?" 

Avete presente gli armadi durante i cambi di stagione? E con i bambini - metti da parte quello che va ancora bene, metti via da dare a questa o a quest'altra amica perchè il prossimo inverno saranno piccoli etc. etc... Scrivi quello che manca... ohi, che fatica! Ma il sole inonda casa, il caldo un po' sfianca, ma è molto piacevole dopo tanta pioggia. Stamattina dopo una stirata di più di due ore, mi sono concessa una pausa con cappuccino sul mio balcone finalmente pieno di fiori dopo un'altra mattinata trascorsa a fare giardinaggio: 10 minuti col sole in faccia sulla mia sedia a dondolo! E proprio in quel momento ho ripensato a questi cornetti - mi sarebbe piaciuto averne uno da gustarmi col cappuccino - visti da zioPiero e rifatti da lì a qualche giorno! E quindi ve li propongo: magari durante il week end o durante il prossimo lungo ponte troverete il tempo di rifarli, per allietare la vostra colazione e quella dei vostri cari!:-) Sono fantastici! 


Per la "pasta brioche"
500 gr di manitoba
80 gr di latte
10 gr di lievito di birra
3 uova
80 gr di zucchero
12 gr di liquore all'arancia (io Cointreau) 
25 gr di miele d'arancia
8 gr sale
100 gr burro

Crema da forno al cioccolato - Ricetta dello Ziopiero
100 gr di latte
60 gr di panna
2 tuorli
80 gr di zucchero
10 gr di fecola di patate
2 cucchiai di cacao
50 gr di cioccolato fondente al 70%
scorze d'arancia

Procedimento col Bimby. 
Ho preparato prima di tutto la crema. 
Mettere nel boccale lo zucchero e le scorze d'arancia. Polverizzare: 10'' vel. 9. Ho aggiunto i tuorli e li ho fatti montare con lo zucchero: 3' vel. 3-4. Ho aggiunto quindi la fecola, il cacao,  il latte e la panna e fatto cuocere 5', 80°, vel. 4. Quando la temperatura era già a 60° ho aggiunto dal foro il cioccolato spezzetato. A fine cottura tenere da parte. 

Lavare il boccale per procedere all'impasto dei cornetti. 
Mettere il latte e portare a temperatura 37° - è necessario meno di 1', vel. soft. Aggiungo il lievito di birra e far sciogliere: qualche secondo vel. 3-4. Con le lame in movimento a vel. Spiga aggiungo qualche cucchiaiata di farina dal totale fino ad ottenere una cremina densa - tipo impasto ciambellone morbido. Spengo, spolvero con qualche altra cucchiaiata di farina, cercando di coprire tutta la superficie e lascio dentro al boccale, chiuso. 
Dopo circa mezzora si formeranno delle crepe sopra l'impasto. A questo punto aggiungete tutti gli altri ingredienti - tranne il burro - e fate incordare. Saranno necessari almeno 12-15' vel. Spiga. Quindi, continuando ad impastare a vel. Spiga, aggiungete dal foro il burro, appena ammorbidito, poco per volta, fino a completo assorbimento. Alla fine deve risultare un impasto liscio. Per dettagli più tecnici passate dallo zioPiero!:-) 
Lasciate raddoppiare.


Come al solito divido l'impasto pesandolo in modo che i cornetti siano tutti uguali - più o meno! Li ho fatti di circa 80 gr. l'uno e ne sono venuti 12. 
Stendere in modo da formare un triangolo, spalmare un po' di crema al cioccolato e richiudere il cornetto. 
Sistemare in una teglia da forno, piuttosto distanti perchè durante la cottura si gonfiano, spennellare con gli albumi rimasti della crema a cui aggiungerete poco latte, e cuocere a 180° per circa 10'-15' o finché non avranno preso un bel colore dorato (può dipendere dal forno). Lasciateli raffreddare e spolverateli con zucchero a velo. 

Li ho impastati di pomeriggio e tra una cosa e l'altra li ho infornati alle 11.00 di sera, quando ormai erano tutti andati a dormire. 
Mi piaceva l'idea di far trovare questa delizia la mattina dopo a maritino e pargoli:-) Ma bisognava fare la prova e vedere se erano buoni... avevate dubbi? 
E' vero, si avvicina la prova costume, ma io sono come Oscar Wilde... "resisto a tutto, tranne che alle tentazioni!". 
E la prossima volta, su richiesta dei pargoli, li proviamo con la crema bianca. Grazie zio Piero! 

PS: se non li mangiate tutti insieme potete congelarli o tenerli in un sacchetto chiuso ermeticamente in frigo. La mattina metteteli nel microonde o - come faccio io - in un padellino con carta forno e coperchio, con la fiamma al minimo: 5' e tornano morbidi come appena sfornati! 

Alla prossima! 
Maria Luisa:-)






8 commenti:

  1. Buoooni!! Oggi é venerdì...credo proprio che domenica inizieremo la giornata con questi meravigliosi cornetti! Complimenti e buon fine settimana! Leti.

    RispondiElimina
  2. Ma guarda lì che roba! Mi hai fatto tornar voglia!!!
    Grazie per averli rifatti! :))))

    RispondiElimina
  3. Il cambio di stagione è sempre una scocciatura, il mio è ancora a metà strada! Favolosi i cornetti dello zio Piero, pensi che rimanga qualcuno da congelare? Nooooo, sono troppo buoni!

    RispondiElimina
  4. Carissima ma che emozione questo post!
    Non ti ho detto che sono una piccola fans dello zio! Lo seguo ultimamente anche se da sempre, ma in incognito:-) credo sia veram uno dei più bravi e nulla da invidiate a paoletta (anice e cannella). Ho anch'io alcune due ricettine segnate ma ho come un timore riverenziale. Visto che non sono brava con impasti (solo cupcake e americanate!!) ho un'ansia.
    Tu sei stata brava! Con quanto amore li hai realizzati poi! Mi ci vorrebb proprio domani x colazione:-))
    Un bacione cara.
    Armadi? Oggi qui piove e fresco.. No comment.

    RispondiElimina
  5. Assolutamente strepitose, sei stata bravissima!!!!

    RispondiElimina
  6. Capisco bene il cambio stagione, con Ale il problema non è il riempirli, è la lunghezza...tutto diventa troppo corto! Una polo comperata la scorsa primavera 10 anni l'ha messa due giorni fa e ho notato che è moltooooo corta in vita...bisogna che faccia un check delle magliette...
    Interessante la crema da forno...i cornetti sono strepitosi, magari mi convinco a provarli senza...
    Bacissimi

    RispondiElimina
  7. Il cambio degli armadi... una spina nel fianco!!
    Però, questi cornetti hanno il potere di farti dimenticare ogni cosa... mi salvo la ricetta perché è troppo golosa!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Maria Luisa! :) Passa da me! ;) Un bacione :**

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...