cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

lunedì 5 novembre 2012

Zuppa di carote e mandorle



E' l'arancio il colore dell'autunno. 
Arancio è il colore della zucca, dei caki, delle foglie che passano dal rosso al giallo. E le arance, i mandarini sono prossimi a maturarsi. 
Ed è quasi arrivato il freddo. Dico "quasi" perchè qui a Roma continua il contrasto d'aria tra quella fredda che arriva da nord e quella calda che arriva da sud... ecco, questo derby continuo in questi giorni a cui assistiamo modificando la pesantezza degli indumenti da indossare da un giorno all'altro... Capricci della natura, così non ci annoiamo!:-) 

I giorni passano ugualmente e dopo Halloween è arrivato il giorno dei Santi e i dolcetti dalla Sicilia consegnati direttamente da zia Marcella a casa nostra. 


Eh si, perchè continuiamo a mangiare i fruttini di marzapane e ossa di morto solo per i due giorni per cui la tradizione li ha sempre previsti. Così la mattina del 1° Novembre i bambini trovano sotto al proprio letto il cosiddetto "cannistru", cioè cestino, con frutta di marzapane e ossa di morto. 
In più, l'evoluzione della tradizione permette anche qualche cioccolatino, caramelle e cose di questo genere. 

In tutto ciò, visto il freddino della settimana scorsa, il giorno dei Santi, dopo esserci rimpinzati di queste delizie, ho preparato questa zuppa semplice per cena. Era proprio necessaria! 

Vi lascio qui la ricetta, facile facile e ottima da degustare durante i prossimi mesi invernali. 


Ingredienti per 6 persone:

800 gr di carote
1 scalogno
1 peperoncino piccolo
30 gr di olio evo (io ho usato Sud della Soc. Agr. Doria
1 foglia di alloro
2 rametti di timo (io ho utilizzato quello secco)
100 gr di mandorle tostate
1 bustina di zafferano (in alternativa potete utilizzare la curcuma)
900 gr di acqua
1 ciuffo di prezzemolo
crostini di pane tostato

Preparazione col Bimby.
Lavare e asciugare il prezzemolo. Mandare le lame a vel. 7 e far cadere dal foro del coperchio il prezzemolo. Continuare per 4-5'' fino a che il prezzemolo non sarà tritato. Tenere da parte. 
Pelare e lavare le carote. Tagliare a tocchi e mettere nel boccale: tritare 10'' vel. 5. Tenere da parte. 
Tritare lo scalogno e il peperoncino: 3'' vel. 7. 
(Io il peperoncino l'ho aggiunto solo alla fine direttamente nel piatto per via dei bambini. Ma se non avete questo tipo di problema proseguite come sopra). 
Aggiungere l'olio, l'alloro e il timo e soffriggere: 3', 100° vel. 2. 
Unire il trito di carote, le mandorle tostate, lo zafferano, l'acqua e il sale. Cuocere 30', 100°, vel. 1. 
Nel frattempo preparate i crostini di pane. 

A fine cottura lasciar raffreddare un po' la zuppa, quindi frullare 1' vel. 8. 
Unire il prezzemolo e servire con i crostini di pane tostato. 

Io vi ho postato una versione "visual food"! Occhi di prezzemolo con pupille di pepe rosa, sopracciglia di timo, picciolo di peperoncino per naso e mezzo peperoncino per la bocca. 
Buona zuppa!:-) 

Con questa zuppa partecipo al contest Con questa ricetta partecipo al contest Colors&Food di Novembre: Bright orange ideato da Essenza in Cucina e da My Taste for Food



Alla prossima!:-) 
Maria Luisa 







7 commenti:

  1. ciao Maria Luisa, te lo ripeto: bell'abbinamento! Hai un'ottima capacità di valorizzare al meglio gli oli e, secondo me, i sapori tramite un sapiente abbinamento olio cibo, dote, per altro, non sviluppatissima in tanti! Sud è un olio (tra l'altro scelto dall'oleologo Luigi Caricato fra i fruttati d'Italia nel numero di maggio di La Cucina Italia)che con il suo tocco amaro e piccante ben si accorda con la carota alla quale di sicuro dà un che di carattere, così come le sue note speziate si sposano bene alle spezie che tu utilizzi! proverò anche questa!

    RispondiElimina
  2. Questa faccina tutta arancione è davvero simpatica e invitante!!!! Anche qui fa freddo , poi un po' caldo, poi un po' freddo......piano piano si deciderà!!!! un abbraccio e buon lunedì!!!

    RispondiElimina
  3. Che splendore.. non sapevo di questa tradizione, con fruttini e ossa di marzapane! Una tenerezza..! Se conti che a me il marzapane piace.. :D
    E che dire di questa zuppa simpaticissima? Abbinamenti deliziosi, di certo.. e come l'hai presentata è un amore! :D Complimenti, amica mia! :) Un bacio e buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  4. queste zuppette sono proprio immancabili in questa stagione, ed il loro colore è una parte importante del risultato :) Grazieee!

    RispondiElimina
  5. mi piace!l'aggiunta di mandorle è azzeccata a mio parere, da un po' di contrasto e rafforza il sapore della zuppa. Grazie!

    RispondiElimina
  6. Ottima questa crema di carote, ma i dolcetti siciliani...che invidia!!!!

    RispondiElimina
  7. ottima ricetta e bella l'idea di preentarla con la faccina, un bel modo per farla mangiare alla mia piccola bimba di 4 anni, la rifaccio sivuro

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...