cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

venerdì 7 febbraio 2014

Pangoccioli


Cos'è che ci spinge a imitare "creazioni industriali"? 
... non lo so'! Ve lo siete mai chiesti? 
Ci penso su un po'.....cos'è, cos'è???
Provo a buttare giù un'ipotesi... 
Forse la voglia di riprodurre quelle merende che dagli anni 70 in poi, una dopo l'altra, 
hanno affollato gli scaffali delle botteghe e poi dei supermercati;
quelle merende che hanno sostituito i ciambelloni fatti in casa, il pane con lo zucchero, il pane col pomodoro, la frutta secca, il pane con l'olio, la frutta in genere... 
Perchè erano una novità, erano sempre pronte, 
erano imbustate singolarmente, comode da portare anche a scuola. 
Più facile di così! 
E poi ne avevamo sempre di più, quindi non c'era che da scegliere... 
Qualche tempo dopo - troppo tempo dopo - ci siamo accorti del lato meno bello di tutto ciò.... 

E vabbé non c'è bisogno che vi elenco gli aspetti meno "buoni"... 
li conosciamo bene tutti... 
Siccome queste cose sfiziosette incontrano i gusti dei più.... siccome sappiamo che per quanto buoni sarebbe meglio sapere cosa ci mettiamo dentro... allora ci proviamo... ?

Il risultato....? straordinario! 
La rete ci permette di trovare e scambiarci informazioni per riprodurli a casa! 
E anche chi non ha mai fatto neanche un ciambellone ci prova... 
con un buon robot che aiuta si riesce a fare molto, e sempre meglio... 
e quando parti, non ti fermi più... 
e le merendine sugli scaffali li lasci lì, salvo in caso di emergenza! ... 
Non è neanche la prima volta che faccio "imitazioni" - dolci e salati. 
Vi invito quindi a provare i Tegolini, le Girelle, i Sofficini, i Bastoncini di Pesce, Pan Carrè, Soldini, Fette Biscottate. 


Ancora una volta, la ricetta è di Paola di Anice e Cannella, la mia guru in fatto di lievitati.... 
Avrò comprato i pangoccioli una sola volta, e li avevo subito bocciati.... 
per questo ci ho pensato molto prima di provarli... 
ma questi sono un'altra cosa... vale la pena provare, assolutamente! 
Riporto la ricetta per comodità. La lavorazione è versione Bimby.

Ingredienti per 13 pangoccioli
250 gr di farina 00
250 gr di farina Manitoba (io Lo Conte)
10 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
1 uovo
1 tuorlo
85 gr di zucchero
10 gr di sale
50 gr di burro
25 di strutto
75 di gocce di cioccolato (tenute in freezer) 
1 arancia, la scorza (io Contadini per Passione
1 cucchiaino di vaniglia
150 di acqua
115 di latte

per spennellare:
un tuorlo + poco latte

Procedimento. 

Nel boccale tritare la scorza d'arancia: 10'' vel. 8-9. Aggiungere 25 gr di burro e aromatizzare: 5', 70° vel. soft. Tenere da parte, cercando di pulire al meglio il boccale con un leccapiatti. 
Nel boccale mettere l'acqua e portarla a temperatura ambiente: 1' 37° vel. soft. Aggiungere il miele e il lievito: qualche secondo a vel. 2. Aggiungere 150 gr di manitoba presa dal totale: 1' vel. spiga. Posizionare il misurino e lasciar lievitare per 1h e 30'. 

  • A questo punto pesare la farina rimanente e miscelarla. Tenere da parte. 
  • Impostare 15' e far andare il Bimby a vel. spiga. 
  • Aggiungere metà del latte dal foro e subito dopo un cucchiaio abbondante di zucchero, quindi 2-3 cucchiai di farina finchè non vedete che l'impasto comincia ad incordare - deve cioè tendere a staccarsi dalle pareti. 
  • Ripetere l'operazione aggiungendo l'altra metà del latte, un altro cucchiaio di zucchero e altri 2-3 cucchiai di farina e lasciare incordare. 
  • Aggiungere l'albume, altro cucchiaio di zucchero e altri 2-3 cucchiai di farina e lasciare incordare ancora. 
  • Quindi un tuorlo, lo zucchero (dovrebbe essere l'ultimo cucchiaio) e qualche altro cucchiaio di farina per incordare. 
  • Procedere con il secondo tuorlo, il sale, e qualche cucchiaio ancora di farina per incordare. 
  • Finire di aggiungere tutta la farina rimasta e aspettare che incordi bene. 
  • Aggiungere il burro a pezzetti, poco per volta, il burro aromatizzato, lo strutto a fiocchi e la vaniglia per ultima. 
Un consiglio: i 15' devono bastare per fare tutti questi passaggi. Se perdete tempo, non so' a pesare, a preparare l'albume etc. approfittate per staccare il Bimby, per evitare che si scaldi troppo l'impasto, e soprattutto per evitare di dover andare anche oltre con i tempi. 

Alla fine del procedimento un po' caldo sarà, quindi vi consiglio di farlo freddare prima di aggiungere le gocce. Io l'ho tenuto sulla finestra per un po' visto che era freddo... 

  • A questo punto mandate a vel. spiga per 1' e aggiungete poco per volta dal foro le gocce di cioccolato.
Formare una palletta con l'impasto, mettetelo in un contenitore, copritelo e lasciatelo lievitare per 1h. 
A questo punto versate l'impasto sulla spianatoia spolverata leggermente di farina, e aiutandovi con una bilancia spezzate l'impasto in pezzi da 85 gr. Quelli che vedete sono di questo peso, ma credo che da 70 sarebbero ideali... 
Quindi formate le palline - guardate questo video per meglio capire come farle - e posizionatele su una teglia coperta con carta da forno. Spennellate con uovo e latte, coprite con pellicola e aspettate che raddoppino. Io li tengo dentro al forno, luce spenta. 
I tempi dipendono dalla temperatura che avete in casa. 
 


Quando saranno raddoppiati spennellate di nuovo e infornate a 180° finchè non saranno "abbronzati" (nel mio forno circa 20-25'). 
Sfornare, lasciare raffreddare, e conservare in un sacchetto per alimenti. Per qualche giorno rimangono soffici, ma se durano qualche giorno in più basta scaldarli leggermente e ritornano soffici come appena sfornati. 
In fondo, è la medesima modalità che le industrie propongono per quelle confezionate.... è il profumo che è diverso... sa di casa! :-)


Alla prossima! 
Maria Luisa:-) 

1 commento:

  1. Buongiorno Maria Luisa,

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 230000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...