cos'è casa mia?

cos'è casa mia?

venerdì 25 ottobre 2013

Torta di Peppa Pig e George per Sara

A cosa servono i bimbi nella vita degli adulti?
Si, lo so': ad avere la meglio sempre loro su cosa si guarda in tv; 
a limitarli nelle uscite, quelle che si facevano in un qualsiasi giorno della settimana, 
dopo il lavoro, prima che arrivassero loro; 
a svegliarti presto anche se è sabato o domenica.... 
.....ci sto, lo so', è così! 


Ma "servono" soprattutto a mantenere i piedi fermissimi non nel presente, 
ma proprio nel momento, nel quotidiano... 
ma con un'unica direzione: il futuro!!! 
Loro non vivono di nostalgie, loro vivono di attimi!


Così, anche se sei appena rientrata da 3 mesi fuori casa, stai cercando di riprendere a fatica i ritmi tra scuola, casa, lavoro, etc etc... se un pomeriggio qualsiasi, mentre sei in giro con i bambini, un'amica ti manda un messaggio per invitarti a cena la sera dopo per festeggiare il compleanno della piccola di casa il cui compleanno era a fine Agosto (eh lo so', è un bel mese, ma non trovi mai nessuno per festeggiare il giorno stesso!!!)....



... anche se potresti goderti la serata - per quella sera non si cucina, non si sporcano i fornelli! Evvvai!!!! - compri un regalino e via!!! Eh no... avevo proprio voglia di fare una sorpresa alla piccola Sara. Manco sapevo se avevo farina e uova a casa... ma volere è potere! 



E così mettiamo mano alla pasta di zucchero e saltano fuori Peppa Pig e il suo fratellino George. Riccardo e Alessandro fanno avanti e indietro per dare giudizi sui colori della pelle, dei vestiti, delle galoche...  



Quale posto migliore dove posizionarli se non una sofficissima torta paradiso con un ripieno di deliziosa panna (la ricetta è qui) e far saltare i due maialini in una pozzanghera di cioccolata???? 



La mia amica la torta l'aveva comprata, ed era anche molto buona.
 Ma Sara ha avuto occhi solo per la torta con Peppa Pig:-)

Ecco a cosa servono i bambini: 
a regalarti attimi di pura felicità!
Basta volare con loro, nel loro mondo, 
e la vita sembra più leggera!

Buon week end!  
Maria Luisa:-) 

sabato 12 ottobre 2013

Un fiore di brioche!


Finalmente sono tornata! 
Sono tornata al mio amatissimo blog, ai miei esperimenti, alle mie sfide... 
Gli ultimi mesi sono stati un po' - diciamo così! - particolari! 
In realtà mi sento un po' come un pugile messo all'angolo ... 
ma adesso è arrivato il momento di reagire!:-) 


Così il gruppo su FB di Paoletta di Anice e Cannella è diventato, senza saperlo, il mio antidepressivo:-)
Ho vissuto tutta l'estate tra l'isola di Filicudi - di cui vi avevo parlato qui e qui - e la Sicilia senza una connessione internet che si potesse definire tale. Come sapete poi, io amo anche staccare ogni tanto per ricaricarmi, ma questo è stato un riposo un po' forzato!!! Così al ritorno a casa, a parte il fatto che siamo rientrati il giorno prima che iniziasse la scuola e che dopo 3 mesi fuori casa non vi dico come ho trovato casa!!! - ero un po' destabilizzata... 
Ma questo gruppo che continua a sfornare lievitati di ogni genere...... no, non si può resistere! Così ieri ho deciso: il forno va riacceso! Impastata la pizza per stasera, impastata questa magnifica brioche, impastati... ah, no, no... dai, quella è stata una vera sfida per me, e siccome sono ancora in forno... vi rimando alla prossima pubblicazione, che prometto non sarà tra 4 mesi!!!!  


Che ve ne pare? 
A parte che bella, è davvero buonissima!!!! 
Ci attendeva trepidante a colazione! 

La ricetta della brioche è quella di Paola di "La bottega delle dolci tradizioni", che ho modificato lievemente durante il procedimento. 

Ingredienti: 

250 gr di farina 00
250 gr di farina Manitoba (io Lo Conte) 
40 gr di zucchero, io 60 gr
25 gr di burro di buona qualità
80 gr di acqua 
80 gr di latte, io 100 gr
2 uova, peso totale senza guscio 110 gr
15 gr di lievito di birra fresco, io 8 gr
5 gr di sale

per farcire:
mezzo barattolo di nutella, io Coop Fair trade

Il mio alleato, come sempre, è il Bimby. Quindi procedo così: 
- metto il latte nel boccale e porto a 37°: 1', vel. mestolino. Tengo da parte. 
- procedo allo stesso modo con l'acqua;
- aggiungo il lievito, le uova, lo zucchero e le farine: 5', vel. spiga. - - Quando le farine si sono amalgamate con i liquidi aggiungo a filo dal foro il latte tenuto da parte. 
- Dopo 3' aggiungere dal foro il burro a poco a poco e lascio assorbire. 
- Quindi il sale. 
Se l'impasto risultasse troppo morbido aggiungere poca farina finché non vedete che l'impasto si muove facilmente dentro al boccale e non tende ad appiccicarsi alle pareti. 
Tirare fuori l'impasto, che deve essere morbido ed elastico, ma non appiccicoso. Formare una palla e metterlo in un contenitore a lievitare almeno fino al raddoppio. 


Riprendere dunque l'impasto, sgonfiarlo delicatamente e dividerlo in 4 parti uguali di peso. 
Stendere le singole pallette in modo circolare e fare dei dischi del diamentro di circa 27-28 cm. Io mi sono aiutata con una teglia. 
Poggiare il primo disco su un foglio di carta da forno e ricoprirlo con uno strato di nutella, spatolata un po' prima di spalmarla. 
Procedere quindi anche con gli altri dischi, poggiandoli uno sull'altro. Sistemato il 4° disco, procedere alla formatura del fiore. 
Tagliare in 4, poi ancora in 8 e quindi in 16 spicchi, il più possibile simili. Prendere poi ogni singolo spicchio delicatamente e farlo girare su se stesso e unendoli a due a due per formare il "petalo". Questo video è l'ideale per comprendere al meglio questi passaggi. 
Lasciate lievitare ancora una mezzoretta dentro al forno spento. 
Quindi spennellate con latte, io ho aggiunto un po' di zuccherini al centro, e infornate in forno caldo a 180° per 20' o finchè non assume un bel colore dorato. Sfornate, lasciate raffreddare su una griglia, spolverate con zucchero a velo e assaporate questa meraviglia: a colazione, intorno ad una tazza di té... 


E che questo sofficissimo quanto delizioso post sia solo un nuovo inizio per riprendere le mie pubblicazioni, i miei contatti con tutti voi, le partecipazioni ai contest, piacevolissime e attesissime sfide! 

Buon fine settimana!:-) 
Maria Luisa... 

Potrebbe anche interessarti...

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...